Quant'e bella giovinezza
che si fugge tuttavia !
Chi vuol esser lieto sia :
di doman non c'è certezza.
Quest'è bacco e arianna,
belli, e l'un dell' altro ardenti:
perchè 'i tempo fugge e inganna,
sempre insieme stan contenti.
Queste ninfe ed altre genti
sono allegre tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza.
Questi lieti satiretti,
delle ninfe innamorati,
....


Per me si va ne la città dolente,
per me si va ne l'etterno dolore,
per me si va tra la perduta gente.
Giustizia mosse il mio alto fattore:
fecemi la divina podestate,
la somma sapienza e 'l primo amore.
Dinanzi a me non fuor cose create
se non etterne, e io etterno duro.
Lasciate ogne speranza, voi ch'intrate

(Dante Alighieri Inferno, Canto III, vv. 1-9)